lundi 26 avril 2010

Flapjacks ou granola bars au chocolat au lait et pralines

Flapjack chocolat
Versione italiana più giù
Le fruit d'une tentative d'utiliser mes stocks de céréales, de chocolats, mes kilos de fruits secs (j'en ai encore)...
Si comme moi vous voulez un goûter simple, délicieux et surtout adapté à vos envies, le voici! Les Flapjacks (déjà le son est adorable) sont des barres de céréales d'origine anglaise, apparemment très anciens, composés de céréales, sucre (en particulier de Golden Syrup) et de beurre. Aux Etats Unis c'est des sortes de pancakes, les barres de céréales sont les granola bars, intuitif non? ;-).
J'ai découvert il y a quelques années, grâce à Pascale et son livre délicieux Cookies, Muffins and Co (si vous ne l'avez pas et vous adorez les desserts anglosaxons, n'hésitez pas!), qu'on pouvait les faire soi-même! C'est tout bête et variable à l'infini.
Et là, à part mes stocks, c'est aussi mes cordes du sud qui ont choisi les ingrédients : du miel (de lavande), des amandes (en réalité les fameuses pralines roses qui continuent de se promener dans la cuisine) et de l'huile.

Je n'ai pas osé utiliser de l'huile d'olive par peur d'une saveur trop forte, mais je devrais essayer. A ce stade, je ne sais même plus si on peut les appeler flapjacks, on va dire barres de céréales va :-). Bon grignotage gourmand!

Flapjacks au chocolat au lait et pralines roses (pour une dizaine de barres)

- 200 g de flocons d'avoine
- 100 g de flocons d'orge nature
- 100 g de flocons de riz nature
- 140 g de chocolat au lait hâché
- 70 g de pralines roses (ou d'amandes hâchées grossièrement)
- 80 g de miel de lavande (ou autre miel délicat)
- 80 ml d'huile de pépins de raisin

Préchauffer le four à 170°C. Mélanger tous les flocons avec le chocolat et les pralines. Dans une casserole, chauffer à feu doux l'huile et y faire fondre le miel. Incorporer ce sirop au reste des ingrédients et mélanger. Mettre cette préparation dans des mini moules en silicone ou un moule à gâteau carré couvert de papier cuisson. Bien répartir et aplatir. Cuire pendant 15-20 minutes (cela dépend de la taille du moule). Laisser refroidir puis demouler (si le moule est grand, laisser tiédir 10 minutes puis couper en rectangles). Ces barres se gardent plusieurs jours dans une boîte hermétique.
IMPRIMER LA RECETTE
Versione italiana

In una specie di raptus svuota dispensa dai cereali, cioccolato, frutta secca, che compro a chili e che passeggia tutto l'anno in cucina, sono nate queste barrette super salutari (vabbè c'è anche il cioccolato ma fa' bene all'umore no?) . Antichissimi, i flapjacks sono d'origine inglese e di solito appunto delle barrette composte da cereali, zucchero o piuttosto Golden Syrup e burro (all'origine era più un dolce vero e proprio). Negli Stati Uniti invece con lo stesso nome si indicano delle specie di pancakes (le barrette sono i granola bars, intuitivo no? ;-).

Se avete voglia di una merendina stuzzicosa, facilissima e personalizzata, eccola! Per quanto riguarda la scelta degli ingredienti (a parte i fiocchi d'avena che ci stanno quasi sempre) potete sbizzarirvi anche con la frutta secca e il tipo di zucchero (bianco, di canna, sciroppo d'acero...). Io sono scivolata un po' al sud usando del miele (di lavanda) delle mandorle e dell'olio vegetale. Non ho osato l'olio d'oliva per paura di coprire il sapore ma la prossima volta ci provo anche perché sta' bene con il cioccolato. A questo punto pero' mi sa' che perdono l'identità di flapjack e acquistano quelle di barrette. Buon sgranocchiamento!

Barrette di cereali al cioccolato al latte e mandorle (per una decina)

- 200 g di fiocchi d'avena al naturale
- 100 g di fiocchi d'orzo al naturale
- 100 g di fiocchi di riso al naturale
- 140 g di cioccolato al latte tritato grossolanamente
- 70 g di mandorle tritate grossolanamente (o delle pralines roses ;-)
- 80 g di miele di lavanda (o altro miele delicato)
- 80 ml d'olio di semi (ho usato olio di semi d'uva che si trova qui un po' ovunque ma scegliete voi il tipo d'olio)

Scaldare il forno a 170°C. Mescolare tutti i fiocchi con il cioccolato e le mandorle. In una pentola, scaldare dolcemente l'olio e sciogliervi il miele poi versare questo sciroppo sui cereali e mescolare. Versare il tutto in degli stampini di silicone (tipo cake) o un grande stampo da torta rettagolare coperto da carta forno. Livellare bene. Infornare per 15-20 minuti (deve un po' scurire). Lasciar reffreddare e sformare (se si usa uno stampo unico, lasciar raffreddare 10 minuti poi sformare e ricavare dei rettangoli). Queste barrette si conservano in una scatola ermetica diversi giorni.

33 commentaires:

  1. Il raptus "svuota dispensa" credo che sia contagioso... A me prende circa una volta al mese! Ma non sempre i risultati sono positivi.
    Il tuo doveva essere un raptus particolarmente ispirato dato cosa ne è venuto fuori, eh?! :)
    Ma solo io faccio fatica a reperire il golden syrup???
    A presto cara Edda!

    RépondreSupprimer
  2. L'huile d'olive ne me fait pas peur, avec le chocolat elle se marie mieux qu'on ne pense...

    RépondreSupprimer
  3. Bellissimi Edda!!!anche io faccio spesso barrette ai cereali per i miei bimbi ma uso il riso soffiato,questi li devo assolutamente provare.Ricetta salvata,bravissima.Buona giornata.

    RépondreSupprimer
  4. Olio di semi d'uva?!?! Potrebbe diventare la mia nuova fissazione...
    Ottime barrette (il termine più semplice per me!)se ci provo in mancanza di questo olio nuovo oggetto del mio desiderio userò il mio extravergine delicato!

    RépondreSupprimer
  5. tu con le barrette sei troppo forte, vorrei provare a farle qualche volta...solo che poi mi riempirebbero di complimenti tanto da sentirmi costretta a mentire dicendo che la ricetta l'ho inventata IO :p
    sai che fregatura fare qualcosa di delizioso, ricevere i complimenti, e poi dopo aver confessato di aver preso la ricetta da qui sentirmi dire "ahhh...allora non è tuo il merito!"
    >:-(


    hihihihi
    :-p

    RépondreSupprimer
  6. ma schrzi ?il cioccolato è sanissimo, non c'è dubbio:D

    RépondreSupprimer
  7. Que de bonnes choses dans ces barres !

    RépondreSupprimer
  8. Che dire, le barrette/granola etc home made continuano a stazionare nella mia wish list, senza che trovi mai il tempo di farli o che nella mia dispensa si verifichi l'adatta compresenza di cereali/semini/frutta secca etc...

    RépondreSupprimer
  9. deliziosissima merenda!!!
    sabato ho preparato la tua crème caramel, semplicemente meravigliosa!! una vera delizia è piaciuta tantissimo a tutti!!!
    grazie!!!!!!!

    RépondreSupprimer
  10. C'è stato un periodo che ne mangiavo a palate, acquistate. Ora le proverò nella tua versione, che mi sa di buona:))

    RépondreSupprimer
  11. Questa merendina fa proprio al caso mio insomma. Mi piace l'idea di allegerire la versione English!

    RépondreSupprimer
  12. dunque, per consumare il riso soffiato ed i fiocchi d'avena dovrei comprare i fiocchi d'orzo al Naturasi'.....mi sembra una cosa ovvia e logica, mi tocca solo aspettare il prossimo viaggio a BAri! :)

    RépondreSupprimer
  13. questa si che è una merenda 10 e lode!!!mamma mia sono troppo golose e sana le provero per i miei bimbi golosi!!!bacioni imma

    RépondreSupprimer
  14. ecco, ci mancano le barrette e poi chi ci pensa ai miei fianchi? credo che ne mangerei in quantità industriali, tutto quello che è scrocchioloso mi fa impazzire!

    RépondreSupprimer
  15. foto fantastica complimenti
    le barrette,da quando le sto leggendo sui vari blog le sto rivalutando le tue sono molto invitanti
    cibo sano apporto di fibra
    brava

    RépondreSupprimer
  16. sono stupende queste barrette!! le devo provare quanto prima!

    RépondreSupprimer
  17. ti capisco, anch'io sono invasa da frutta secca, fiocchi e cerali soffiati!buone anche per la colazione, prima o poi mi deciderò anch'io a provarle!

    RépondreSupprimer
  18. "Svuota dispensa" sta iniziando!;)))
    Per fortuna nella mia dispensa ho solo i fiocchi d'avena, ma c'è altra roba!
    Bellissime barRette!! Le foto sono sempre STUPENDE!!
    Un bacione!

    RépondreSupprimer
  19. Très très sympa cette recette! Bravo!

    RépondreSupprimer
  20. Quel bonheur pour les yeux et les papilles !

    RépondreSupprimer
  21. J'ai tellement aimé les flapjacks en Angleterre quand j'avais 12 ans, que je n'en ai jamais refait!

    RépondreSupprimer
  22. è proprio periodo di granola bars nei foodblog :D state facendo tutti le pulizie di primavera! Devo controllare anche io la mia dispensa appena torno perché compro compro compro e poi mi dimentico di aver comprato mille tipi di frutta secca XD

    RépondreSupprimer
  23. Strepitose.
    Mi piace molto la fotografia :)
    Buonanotte,

    wenny

    RépondreSupprimer
  24. boni, boni, boni.
    Ho indovinato?

    RépondreSupprimer
  25. Strepitose!!!Altro che quelle della kel***gs (che per me sono segatura incollata!!!)...queste sono formidabili!!!Buone, sane e gustose ad ogni età!!!

    RépondreSupprimer
  26. Per fortuna ti mantieni sul light con cereali da smaltire: io sono alle prese con quintali di cioccolato e frutta secca a guscio e non (fichi secchi & Co.) ....

    RépondreSupprimer
  27. Io ho un sacco di granaglie invece, la mia passione ;)Ma, già che ci penso..ho quel bustone di muesli...mmmm!;)

    RépondreSupprimer
  28. Sterpitose!! Grazie per la ricetta.
    Ciao Daniela.

    RépondreSupprimer
  29. Che buoni i flapjacks... sarà che adoro tutto ciò che ha golden syrup!!!
    deliziosa idea svuota dispensa!

    RépondreSupprimer
  30. Elles semblent parfaites ces barres.
    J'espère qu'elles croustillent en peu, ce serait vraiment top :)

    RépondreSupprimer
  31. ecco, io li voglio fare.
    ma com'è che sei così delicata, anche con le barrette???? =)
    appena le faccio ti dico!

    RépondreSupprimer