Biscuits & mignardises Desserts Recettes de cuisine

Financiers aux noisettes et noix o il riciclo chic degli albumi

Versione italiana più giùLes financiers n’ont pas besoin de présentation si ce n’est que j’ai découvert récemment l’origine de leur nom: ils ont été conçus pour être mangés sur le pouce par les personnes travaillant à la bourse à Paris, d’où la forme de lingot d’or (c’est plus attrayant, non?). Je ne sais si cette histoire est vraie mais je la trouve rigolote. En outre, c’est une mignardise, découverte en venant à Paris, qui m’avait frappé par son goût délicieux et par sa préparation extrêmement simple. Il faut absolument que nos amis italiens connaissent ça!Comme pour beaucoup d’entre vous, les financiers (aujourd’hui en variante ‘écureuil’) sont une excellente façon de recycler des blancs d’oeuf (et des fonds de placard) alors que nous avons des invités et pas le temps ou l’envie de se lancer dans des macarons par exemple ;-). Bon après, promis, je vous proposerai des recettes salées et surtout un peu plus structurées…Financiers aux noisettes et noix (pour 6 personnes):- 180 g de sucre glace
– 150 g de poudre de noisettes
– 55 g de farine
– 4 blancs d’oeuf soit 120 g environ
– 180 g de beurre
– 60 g de cerneaux de noix concassés
1. Mélanger les ingrédients sec dans l’ordre puis ajouter les blancs d’oeuf
2. Dans une casserole, faire chauffer le beurre jusqu’il devienne couleur noisette, c’est à dire quand les particules de lait commencent à griller en émanent un parfum de noisette. Passer au chinois (beurre clarifié) et les verser dans le mélange précédent. Faire reposer au refrigérateur pendant 1 heure
3. Préchauffer le four à 200°C. Verser la pâte dans des moule en silicone (ou en métal préalablement beurrés) au 3/4 de la hauteur, parsemer de noix et cuire pendant 15 minutes environ (le temps dépend de la dimension de vos moules). Versione italianaDovete svuotare la dispensa di frutta secca ma soprattutto avete degli albumi tristi tristi che attendono in frigo? Ecco dei dolcetti della pura tradizione francese (in genere alle mandorle) molto goduriosi, fondenti e pronti in mezz’ora (più il tempo di riposo). Si lo so, qui sta peggiorando siamo sulla scia delle ricette assemblaggio. Promesso, poi passo al salato e soprattutto a proposte un po’ più strutturate :-).Il financier è un dolcetto morbido a base di mandorle (qui di nocciole) zucchero e burro e caratterizzato dal beurre noisette ovvero da burro fatto sciogliere fino a tostare le particelle di latte che emanano cosi’ un profumo di nocciola. Naturalmente, il tutto viene filtrato e si ottiene cosi’ un burro chiarificato molto saporito. Mi raccomando non tralasciate questa tappa, dà tutto il fascino al financier. Per quanto riguarda il nome e la forma di lingotto d’oro, pare che siano stati inventati da un pasticcere parigino al fine di vendere dei dolcetti, da mangiare facilmente con le dita, alle persone che lavoravano in borsa. Che marketing he?Con questa ricetta partecipo alla raccolta di Imma del blog Dolci a …gogo!!! « I dolci più buoni del mondo« Financiers alle nocciole e noci (per 6 persone): – 180 g di zucchero a velo
– 150 g di farina di nocciole
– 55 g di farina
– 4 albumi (120 g)
– 180 g di burro
– 60 g di noci sgusciate a pezzi
1. Mischiare tutti gli ingredienti secchi nell’ordine poi aggiungere gli albumi
2. In una pentola, far sciogliere il burro fino a che diventi color (e odor) nocciola. Spegnere e filtrare. Aggiungere il burro cosi’ chiarificato al resto dell’impasto. Lasciar riposare in frigo un’ora
3. Scaldare il forno a 200°C. Versare l’impasto in degli stampini di silicone rettangolare (tipo cake) o degli stampini metallici imburrati, a 3/4 dell’altezza, cospargere di noci e cuocere per 15 minuti circa (il tempo dipende dalla grandezza degli stampi). N.B. Volevo ringraziare di cuore la gentilissima Mary che mi ha attribuito il premio « Este Blog Promove Amizade Investe Na Informacao » e dedicargli questo dolcetto francese…

33 Commentaires

  • I financiers mi hanno sempre affascinata e mi consola sapere che sono di semplice esecuzione, perchè mi piacerebbe tanto provare a replicarli.
    La foto è spettacolare ;-D

  • Les financiers sont délicieux, tout le temps… en version écureuil ou pas, à goûter, au petit déjeuner, à l’heure du café. C’est simple et irrésistiblement bon!

  • @ Lenny: grazie, mi fai sempre piacere ;-D. Sono facilissimi, occorre giusto prestare attenzione al burro (perché si tosti senza bruciarsi). Inoltre li puoi aromatizzare come vuoi, inserirci della frutta, delle spezie…(perfetto per la tua fantasia spumeggiante 🙂

    @ Mamina: tout à fait d’accord, bon, indémodable et déclinable à l’infini…

  • Les financiers plaisent toujours, c’est une recette déclinable qui a toujours fait ses preuves à la maison! Ta recette aux noix et noisettes est à essayer pour changer un peu des traditionnels aux amandes 😉

  • @ Yolande: à dévorer 😉

    @ Choupette: moi aussi j’aime bien ce contraste 🙂

    @ Yum: c’est vrai, on en fait comme on veut et autant q’on veut.

    @ Mammazan: grazie mille 🙂 In effeti si mangiano in un boccoli, cosi’, distrattamente…

    @ Marina: merci, c’est juste pour changer un peu.

    @ Nightfairy: semplici e buoni…

    @ Saveurs et Gourmandises: merci, maintenant tu sais tout 😉

  • Ciao dada! Questa ricetta ho intenzione di replicarla, anche se credo che passerà un po’di tempo prima che io riesca a fare questi deliziosi financiers! Non ho gli sampini come i tuoi però…o cercherò di procurarli o..cambio forma?

  • @ Tania: è facilissima e relativamente rapida. Per gli stampi puoi cuocere anche in stampini da muffin (riempi di un terzo) o piccoli stampi metallici imburrati oppure puoi farne uno grande e usuarlo come base per dolce, tipo bavarese.

    @ mickymath: merci! Bises

  • Ma come ci vizierai, eh? Che bontà….e poi se si possono anche riciclare gli albumi….è una ricetta quasi perfetta! Perchè « quasi »? Perchè non ne posso mangiare uno qui, ora, subito, ecco perchè…sgrunt! baci 😀

  • @ Chiara.u: troppo gentile…

    @ Alice: une autre gourmande? 🙂

    @ pagnotella: benvenuta e che piacere, grazie… (adesso passo) A prestissimo!

    @ Romy: sei troppo carina! Sei vuoi posso mandartene un po’ 😉

    @ Philou: je t’en envoie deux trois ? 😉

    @ Gio’: si sono dei grandi classici: pasticcerie, boulangeries, ristoranti…belli burrosi ma comunque raffinati. Provaci, sono facilissimi!

    @ marie: merci et très bonne soirée à toi aussi!

  • @ Marta: volevo cambiare…ed è vero che spesso le nocciole danno più carattere al dolce

    @ Paola: grazie!! Poi con il titolo del tuo bog 😉

  • a furia di capitare di continuo (non per caso:) sul tuo blog… mi sta prendendo la mania di leggere prima le ricette in francese pur non capendoci un’acca! il francese mi piace così tanto.. mi affascina da morire.
    Va beh.. magari in un’altra vita.. eh.

    Ma questi dolcetti sono bellissimi! Si è sempre – perennemente – alla ricerca di una ricetta con cui smaltire degnamente gli albumi, che non sia la meringa! .. e questa mi sembra un’ottima proposta! .. segnata! grazie 🙂

  • Sì, sì, io ce l’ho!
    Gli albumi da eliminare non ancora (nessun problema, quelli sono ogni settimana la mia più grande croce) ma di frutta secca varia in dispensa sono piena!
    E questa ricettina tipica francese mi ispira tantissimo.
    Un bacione!
    m.

  • @ FiOrdinavniglia: per il francese, fai con comodo, mi fa’ piacere che trai altri vantaggi (non previsti) dal blog ;-). Per i financiers è in effetti un modo nobile di smaltimento albumi

    @ Mariù: ma allora sei come me (sempre frutta secca in casa) 😉 Un bacione!

  • Il tuo blog ha attirato la nostra attenzione per la qualita delle sue ricette.
    Saremmo felici se lo registrassi su Ptitchef.com in modo da poterlo indicizzare.

    Ptitchef e un sito che fa riferimento ai migliori siti di cucina del
    Web. Centinaia di blog sono gia iscritti ed utilizzano Ptitchef per
    farsi conoscere.

    Per effettuare l'iscrizione su Ptitchef, bisogna andare su
    http://it.petitchef.com/?obj=front&action=site_ajout_form oppure su
    http://it.petitchef.com e cliccare su "Inserisci il tuo blog – sito"
    nella barra in alto.

    Ti inviamo i nostri migliori saluti

    Vincent
    Petitchef.com

Commenter

Partagez
Tweetez
+1
Enregistrer