Recettes de cuisine Sans gluten Soupes Végétarien

Crème de courgettes et cèpes piquants

Soupe courgettes et cèpes
Versione italiana più giù
Commençons doucement avec une soupe voluptueuse à l’association delicieuse. Je sers souvent de la viande blanche avec des courgettes et des cèpes sautés. Je trouve que la douceur des courgettes se marie très bien au goût corsé des bois, une belle compensation. Et l’idée d’en faire une soupe m’en venue simplement parce que je n’avais plus de viande mais tout le reste des ingrédients. La crème de courgettes est très légère car uniquement avec de l’eau et c’est une excellente base (même froide pour l’été) si vous voulez la servir avec du poisson par exemple.

Les cèpes sont simplement sautés avec de l’ail, de l’huile et du piment (à l’italienne ;-). Ainsi on plonge sa cuillère dans le vert clair, gentil et on est surpris par les cèpes un peu relevés. Comme quoi, souvent c’est les ingrédients combinés (et pas nous 🙂 qui font un bon plat.


Crème de courgettes et cèpes piquants (pour 4 personnes)

– 4 grosses courgettes bien vertes et fermes
– 1 échalote
– 300 g de cèpes émondés et émincés
– 1 gousse d’ail
– 1-2 piments d’oiseau pili-pili
– huile d’olive, une dizaine de feuilles de persil, sel et poivre
Couper les courgettes en dés. Dans une casserole, faire revenir l’échalote émincée avec 3-4 cs l’huile d’olive. Y verser les courgettes, faire légèrement colorer puis verser de l’eau jusqu’à hauteur des légumes. Faire bouillir pendant une dizaine de minutes, saler, poivre et ajouter le persil. Eventuellement ajouter de l’eau si la soupe est trop dense. Passer au mixeur. Dans une poelle, faire revenir 4 cs d’huile d’olive, l’ail émincé et le piment coupé en deux. Y ajouter les cèpes et cuire pendant 5 minutes environ, le temps qu’ils se colorent. Saler. Servir la soupe chaude avec au centre les cèpes et un filet d’huile d’olive.

IMPRIMER LA RECETTE
Versione italiana

Cominciamo piano pianino con un bella zuppa gentile dal mix di sapori riuscito. Servo spesso della carne bianca con un sauté di zucchine e porcini, delizioso e di una semplicità unica. L’idea della zuppa (come spesso avviene) mi è venuta semplicemente perché non avevo più carne ma il resto degli ingredienti. Poi trovo che la dolcezza, acquosità delle zucchine si sposi molto bene con il carattere dei porcini, una compensazione armoniosa. La crema è leggerissima in quanto le verdure sono cotte solo con l’acqua ed è un’ottima base se volete ad esempio servirla con del pesce (o anche con della mozzarella). I funghi sono semplicemente saltati con olio, aglio e peperoncino, metodo che ci è molto familiare no? ;-). Ed ecco qui niente rompicapi e una cremina raffinata. Ad ulteriore riprova che spesso sono gli ingredienti (e non noi ) che fanno il piatto.

Crema di zucchine e porcini piccanti (per 4 persone)

– 4 grosse zucchine ben verdi e sode
– 1 scalogno
– 300 g di porcini mondati e tagliati a fettine
– 1 spicchio d’aglio
– 1-2 peperoncini
– olio d’oliva, una decina di foglie di prezzemolo, sale e pepe
Tagliare le zucchine a dadini. In una pentola, far soffriggere lo scalogno a fettine con 3-4 cucchiai d’olio. Aggiungere le zucchine, far leggermente colorare poi versare dell’acqua a filo (a livello della quantità di zucchine). Far bollire una decina di minuti, salare, pepare e aggiungere il prezzemolo. Eventualmente diluire con un po’ d’acqua se la crema dovesse risultare troppo densa. Frullare. In una padella far soffriggere 4 cucchiai d’olio con l’aglio a pezzetti. Aggiungere i funghi e cuocere 5 minuti circa, il tempo che si colorino e s’insaporiscano. Salare. Servire la crema calda con un nido di funghi al centro e un filo d’olio.

40 Commentaires

  • Quests sì che è una crema di quelle come si deve! Lussuosa e confortevole…
    Le foto sono sempre bellissime, ma dovrò smettere di dirtelo perchè sto diventando ripetitiva! 🙂
    Buona giornata!

  • Leggendo "crema" ho pensato immediatamente a una delizia in cui affondare il cucchiaio e coccolarmi il pancino 🙂
    invece guarda che scopro: una salsa d'accompagnamento! non sono affatto delusa, mi hai aperto un nuovo mondo (rarissimamente infatti preparo salse per i secondi piatti).
    grazie cara.
    buon pomeriggio,

    wenny

  • Magnifica, dolce, voluttuosa e quel tocco in più dei funghi lasciamelo dire alla francese: superbe!!!! Tutto cio' che fai rispecchia alla perfezione i miei gusti (tranne i fegatini;)
    Un bacio grande:D

  • Raffinatissima Dada, adoro le zuppe con i porcini e con le zucchine non ci avevo ancora provato. Siamo in sintonia mi sa, perché a breve posterò qualcosa di abbastanza simile 😉

  • Zuppa mon amour… questa settimana siamo sulla stessa lunghezza d'onda: una va di zucca, l'altra di zucchine… Questa tua – carinissima, semplicissima – mi piace per il nido di funghi (non ci avrei mai pensato, abbinati alle zucchine. Dunque, come sempre grazie per l'idea. E per uesti scatti sempre più belli che ci regalano attimi di luce. Buona giornata dada. A presto
    Sabrine

  • Ciao Dada! Vengo attraverso di Patrizia- mariluna 😉
    Mi piace molto la luce che risplende nel tuo blog 🙂
    Belle anche le ricette ed in modo particolare le foto, a cui do' sempre molta importanza.
    Besitos y hasta pronto
    Dani

  • Una domanda: sono pronta a vendere l'anima al diavolo se qualcuno mi dice (tu, nella fattispecie) dove riesci a trovare delle zucchine buone qui a parigi.
    perché tralasciando quelle lunghe 1/2 metro con cui da noi, nella migliore delle ipotesi si fanno zuppe, anche spendendo cifre per qulle piccole, non sono mai e poi mai riuscita a trovare la qualità di quelle italiane. hanno sempre una quantità di semi (anche quando sono piccole) esorbitanti che giocoforza ne aumenta l'acquositàe a spese del gusto.Ed io ADORO le zucchine ma solo quelle italiane
    Quindi : il mio regno per l'info: dove le trovi tu le zucchine?
    😀

  • Je suis contente de voir que les bloggueuses culinaires, redécouvre cette belle tradition de débuter un bon repas par un potage, un consommé ou un bouillon. Je trouve cela élégant et raffiné, surtout quand les saveurs s'entrechoquent et se complètent. Je trouve que ce raffinement campagnard mérite de retrouver ses lettres de noblesse. Et puis une soupière que l'on pose sur une table….quelle classe, quand le fumet courtise tout les invités…
    Bravo Dada pour ce beau potage.

  • ma che bellezza tornare sul tuo blog, sempre nuove ricette e iniziative splendide.
    Questa ricetta coniuga due ingredienti che prediligo…la proverò! E poi la foto è bellissima.
    PS. forse già te l'ho chiesto…che macchina fotografica hai?

  • Carissima, la zuppa è semplicemente divina!
    E poi ho letto del vostro contest da Mariluna, volevo dire che parteciperò senz'altro!
    Un bacio

  • @ Babs: ma certo! 😉

    @ Carolina: grazie e grazie anche per i complimenti sulle foto, fa' sempre piacere, sapessi quanti dubbi… Buona notte

    @ Trinidad: moi aussi, ça lui donne du peps 😉

    @ Gaia: grazie e mi piace condividerle 😉

    @ lili: :-))

    @ Micaela: infatti, occorre consolarsi 😉

    @ Lydia: lo so', lo so'. Per te faro' un'eccezione 😉 Un abbraccio

    @ mamie caillou: quelles belles sensations que tu décris là, merci!

    @ Vanessa: j'espère pas trop triste ( à part le temps). L'association de saveurs est vraiment bonne 🙂

    @ pagnotella: grazie, che belle parole…Un bacione

    @ Rosa: merci!

    @ Wennycara: no, no la tua prima impressione è quella esatta, è una zuppetta scalda pancino :-). Ma ora che mi ci fai pensare puoi benissimo farne una salsa frullando le zucchine con un po' d'acqua e olio :-). Buona serata cara

    @ Mariluna: grazie di cuore e mi fai ridere, ti hanno impressionata? guarda che quella mousse è dolcissima 😉 Baci grandi

    @ Doria: merci beaucoup!

    @ Camomilla: anche per me è stata una bella scoperta, equilibratissima. Grazie come sempre e son contenta che siamo in sintonia 🙂

  • @ astrofiammante: come darti torto? Un fluido che apre le danze 🙂

    @ Sabrine: si' mon amour pour toujours. E' un bell'abbinamento in effetti 🙂 Grazie come sempre per i tuoi delicati passaggi. Buona notte!

    @ Tiuscha: pourquoi il n'y en a pas chez toi?

    @ Chantal: merci beaucoup pour le compliment! Vive les soupes en effet 🙂

    @ gourmandelise: tu as tout saisi

    @ Mamina: moi aussi, ils gardent bien leur saveurs et leur texture

    @ Onde99: grazie! Si' appropriatene 🙂

    @ sweetcook: si' fammi sapere 🙂

    @ campo di fragole: ma grazie e benvenutissima! A presto allora. Bisous

    @ dolci a gogo!!!: si' una coccola per sempre 🙂

    @ radicchio: intanto grazie per avermi fatto ridere :-))) Addirittura il tuo regno? Intanto concordo sulle zucchine italiane, le lore varietà incantevoli. Devo dire che ultimamente se rompo un po' mi danno delle zucchine buone, sode, verdi scure e senza semi. Le compro in un mercato rionale nel nord-ovest di Parigi (ma non è che sia il top). Quindi penso sia possibile trovarne di decenti, certo non come quelle italiche. Si puo' sempre organizzare un viaggio in gruppo per pescare le zucchine in Italia 😉
    Buona notte!

    @ petitegentiane25: merci!

    @ Canotte: je suis parfaitement d'accord avec ta très belle description du sens du potage. C'est bon, sain, élégant et surtout aux variations infinies. Moi aussi, j'aime beaucoup les soupières en tant qu'objet, ça fait rétro mais c'est si rassurant. Merci!

    @ Michelangelo: ma che piacere ritrovarti 🙂 Anche per me sono tra gli ingredienti preferiti. Grazie per i complimenti sulle mie foto dilentantesche. Uso una Pentax K-m (lo so' sono una mosca bianca 😉 con obiettivo 50mm/1.4. Tutto basico come vedi (e sempre luce naturale). Buona notte

    @ Daniela: grazie a te per i tuoi consueti complimenti 🙂

    @ Alex: si! E' vero che è quasi la fine della stagione, qui sono ancora dolci. Carino il piatto vero? In realtà è color avorio ma a seconda della luce del giorno appare più o meno chiaro. Un'altro di quei aggeggi da foodblogger 😉

    @ Rossa di sera: grazie! Ci fa' piacerissimo se partecipi 🙂 Bacio

    @

Commenter

Partagez
Tweetez
+1
Enregistrer