vendredi 5 février 2010

Crème "chocolathée" à l'agar-agar

Crème chocolathée à l'agar agar
Versione italiana più giù
Il faut dire que je n'ai pas une grande familiarité avec l'agar-agar. C'est grâce au livre de Clea que j'ai découvert sa versatilité. Pas toujours facile à doser, il peut donner des résultats trop fermes, cassants ou, en tous cas, très différents de la gélatine. Mais dans certains cas (comme celui-ci) il fait des petits miracles. J'ai préparé une petite crème au chocolat au lait (en petites quantitées) arômatisée au thé à la bergamote, un mariage très heureux. Elle donne une sensation de légereté en bouche, incroyable (il fallait après le cupcake :-), presque acqueuse, tout en gardant la saveur et le parfum du chocolat. J'étais impressionnée et on m'en redemande. J'ai utilisé du lait entier, plus goûteux et qui naturellement s'entend bien avec le chocolat au lait.

Mais vous pouvez le remplacer par un lait végétal nature. Enfin je l'ai servie avec de feuilles de thé (Thé des Lords du Palais des Thés) qui par le goût concentré et leur petit croquant accompagne bien la crème très moelleuse. Tentez l'expérience, elle vaut vraiment le coup!

Crème chocolathée à l'agar-agar (pour 4 petits pots)

- 50 g de chocolat lait (mieux si de couverture)
- 250 g de lait (ou de lait de riz ou de soja nature)
- 1 g d'agar agar en poudre (½ càc rase)
- 2 cuillères thé de thé Earl grey de bonne qualité (j'ai utilisé le Thé des Lords du Palais des thés)

Faire bouillir le lait, éteindre puis verser le thé. Laisser infuser 2-3 minutes (pas plus). Filtrer. Chauffer à nouveau le lait et y faire fondre le chocolat au lait. Puis porter à ébullition, ajouter l'agar-agar et laisser frémir pendant 30 secondes. Eteindre et verser dans des pots. Laisser tiédir puis mettre au frais au moins une heure (pour qu'elle se raffermisse). Servir avec un peu de feuilles de thé.
IMPRIMER LA RECETTE

Versione italiana

Finiamo la settimana con leggerezza (in tutti i sensi ;-). Devo dire che non ho grande familiarità con l'agar-agar, un po' per le difficoltà di dosaggio un po' perché puo' dare risultati più compatti, meno elastici della gelatina, molto più versatile. Grazie a questo libro mi ci sono avvicinata. Ma soprattutto trovo che in certi casi (come questo) è stupendo, insostituibile. Ho un po' improvvisato una cremina leggerissima al cioccolato al latte e tè al bergamotto (un matrimonio felice), con poco cioccolato, ma emerge tutto il suo profumo. Una sensazione leggerissima quasi acquosa al palato ma molto gustosa. E' impressionante e le persone ne richiedono ancora ed ancora. Praticamente qui l'agar agar ha sostituito le uova, la panna ecc... Ho usato del latte più saporito ed affine al cioccolato al latte. Ma potete prepararlo con del latte vegetale di riso o di soia (al naturale). Provate, non sarete delusi!
Con questa ricetta, partecipo alla raccolta di Susina



Crema al cioccolato e tè, all'agar-agar (per 4 porzioni):

- 50 g di cioccolato al latte (meglio se di copertura)
- 250 g di latte (o latte di riso o di soia)
- 1 g d'agar agar in polvere (½ cucchiaino da cafè raso)
- 2 cucchiaini di tè Earl Grey (al bergamotto) di buona qualità (ho usato questo, un Earl grey molto profumato)

Far bollire il latte, spegnere e versare il tè. Lasciare in infusion 2-3 minuti, non di più. Passare al colino. Scaldare di nuovo il latte e sciogliervi il cioccolato. Portare a bollore, versare l'agar-agar e lasciar bollire per 30 secondi. Spegnere. Versare la crema in dei recipienti e far intiepidire. Mettere in fresco per almeno un'ora (affinché si rapprenda). Servire con qualche foglia di tè.

52 commentaires:

  1. Trés chouette et facile à faire. L'agar agar a été une véritable découverte depuis que j'ai mon blog

    RépondreSupprimer
  2. Per me con l'agar agar è una guerra continua: nell'ultimo armistizio, ho dichiarato che passerò a quello in polvere ...
    Bellissima l'idea della crema e favolosa la foto (come sempre del resto, ma ogni volta che ne ammiro una nuova, la trovo più accattivante della precedente).
    Ciao :))

    RépondreSupprimer
  3. io ce l'ho in polvere...l'agar dicevo...ma le dosi sono un incubo, devo ancora capirci bene quali sono....mi gusto questo dessert, tanto tutto sommato è ligt ^____^

    RépondreSupprimer
  4. Il latte che fa da trait d'union tra il cioccolato e il tè? Sei unica, dada: lieve e temeraria, come solo le vere signore sanno essere.
    Con ammirazione,
    Sabrine

    RépondreSupprimer
  5. j'aime aussi ces petits dessert légers et gourmands... L'association me tente !

    RépondreSupprimer
  6. Elle à l'air bien délicieuse cette crème!

    Bises,

    Rosa

    RépondreSupprimer
  7. Très facile à faire et certainement très goûteuse.
    Il ne me reste plus qu'à acheter de l'agar-agar.
    A bientôt.

    RépondreSupprimer
  8. mai provatol'agar agar,,, dovrei comprarlo e provare la tua cremosissima ricetta!

    RépondreSupprimer
  9. C'est vrai que l'agar-agar est une bénédiction. C'est tellement pratique... et sain !!

    RépondreSupprimer
  10. What a delicious looking dessert. I've never heard of agar agar! Something new for me every day! ;)

    RépondreSupprimer
  11. io sono sempre alla ricerca di ricette con l'agar! ho appena comprato quello in polvere che è molto più facile da usare :) in questi giorni sto pasticciando con le gelatine di vino e birra, che fatica centrare la dose giusta di agar ^__^ ho sformato delle mattonelle all'inizio!

    RépondreSupprimer
  12. Je trouve aussi qu'agar-agar et chocolat est un mélange particulièrement heureux !

    RépondreSupprimer
  13. Anch'io sono digiuna di agar-agar e relativo utilizzo...
    Soprattutto perché non riesco mai a trovarlo e di conseguenza a fare un po' di pratica sperimentando qualcosa!
    La foto è delicatissima...
    Buon weekend!

    RépondreSupprimer
  14. La foto è davvero splendida, e la leggerezza e gli accostamenti di questa crema lo sono ancora di più!

    RépondreSupprimer
  15. Io ho l'agar agar in fiocchi ( pagato troppo! ) e sono riuscita a farlo funzionare alla 3 o 4 volta che ci provavo....Quel libro servirebbe anche a me..chissà che nel mio viaggio a Parigi non riesca a trovarlo!! :-D

    RépondreSupprimer
  16. @ Philo: merci! facile c'est sûr, pour moi aussi l'agar agar est une découverte

    @ Sarah: grazie!

    @ Lenny: si' non è facile da dosare. Comunque ti consiglio caldamente quello in polvere (costa un po' di più ma se ne usa talmente poco che dura tantissimo). In genere devi calcolare 2 g (un cucchiaino da caffè) per 1/2 litro di liquido, poi dipenderà dalle ricette.
    Grazie di cuore per quel che hai detto sulle foto, mi colpisce ogni volta :-)

    @ Astrofiammante: in polvere è la soluzione migliore. Come dicevo sopra ci vogliono 2 g per 1/2 litro, certo con la bilancina da precisione è meglio (io non ce l'ho ;-). E' molto light ma profumatissimo

    @ Sabrine: grazie per le tue parole, sempre calorose e particolari, che colgono molto più di quanto ne abbia coscienza, il senso del piatto ;-)

    @ Clémence: tu peux te laisser tenter!

    @ Rosa: merci! Bises

    @ Saveurs et Gourmandises: facile sans aucun doute mais surtout bien parfumé :-)

    @ Vale: è molto interessante come addensante (per me una strada ulteriore ma non sostituisce la gelatina in quanto ha caratteristiche diverse). In effetti permette di alleggerire e dare una forma ai piatti. Prova ma con quello in polvere senno' è una lotta :-)

    RépondreSupprimer
  17. Io sono una fanatica di agar agar..e questa non me la posso lasciar scappare!bacione

    RépondreSupprimer
  18. @ Tweet: parfaitement d'accord et ça permet de tenter de nouvelles expériences :-)

    @ Sari: thanks for yours words and for dropping by. Agar-agar is a gelatinous substance derived from seaweeds: a vegetable gelatin (originally japanese). Its use is interesting especially with cream or mousse: you can avoid eggs ;-)

    @ Fiordilatte: quello in polvere è più facile ma soprattutto più preciso. Anche a me sono venute spesso fuori delle mattonnelle immangiabili, il suo potere addensante è incredibile. Ci vorrebbe una bilancia di precisione ;-)

    @ Clea: merci pour ton passage! C'est d'ailleurs grâce à toi que je l'ai découvert. C'est vrai qu'avec le chocolat on a tout le goût mais avec beaucoup de légèreté :-)

    @ Carolina: grazie come sempre! Dovresti trovarli in negozi bio o simili. Mi raccomando prendi quello in polvere. Per le dosi vale quanto ho indicato a Lenny :-)

    @ Gloria: grazie mille! Ho cercato di trasmettere un senso di leggerezza come il sapore del dessert :-)

    @ Valina: si' il dosaggio non è facile. per quanto riguarda il libro lo trovi facilmente su amazon.fr (non sempre nelle librerie ;-)

    RépondreSupprimer
  19. Mai provato l'agar agar, ma mi invoglia a provarlo! mi immagino il profumo di questa cremina deliziosa! :)
    bella creazione e che foto! voglio quei vasetti!
    dove li trovi?

    RépondreSupprimer
  20. Chaque fois que je viens chez toi, je regrette d'avoir manqué tant de billets magnifiques. C'est une recette très alléchante et tu me donnes l'envie de la faire tout de suite. Malheureusement, je ne trouve pas d'agar agar ici et en Angleterre non plus donc, je vais regarder sur l'Internet.

    RépondreSupprimer
  21. è tutta la mattina che apro per leggere e...mammaaaa e siccome leggo prima la versione francese per rimanere in esercizio (e tirarmela non poco) finisce che non ho capito un tubo.
    adesso però leggo con calma e penso che la terrò buona perchè con 4 bambine in casa è matematico che a pasqua mi scaraventeranno una quintalata di cioccolata al latte.
    io con l'agar agar ho sempre litigato, adesso dalle barrette son passata alla polvere e non demordo, ah no!
    ma dimmi un pò amazon.fr spedisce in italia?

    RépondreSupprimer
  22. C'est un mariage agréable, très britannique ! Beaucoup de douceur, à l'heur du thé bien sûr ! Avec un shortbread...
    Hors sujet, il va te falloir travailler !
    http://saveurpassion.over-blog.com/article-du-fromage-dans-ma-cuisine--37987482.html

    RépondreSupprimer
  23. Uhmmm, già ho problemi con la gelatina, sospetto che con l'agar agar potrei litigare... Ma le tue petites crèmes sono così belle e coccole, con il cioccolato al latte, che a lungo ho snobbato e che ho scoperto di recente essere davvero speciale per la preparazione dei dolci...

    RépondreSupprimer
  24. Ciao Dada, la trovo una gran bella idea di preparazione !! Anche io ogni tanto ci litigo con l'agar agar, o troppo, o troppo poco .. ma servirebbe a volte il bilancino da farmacista, invece io uso la tecnica cucchiaino per misurarlo .. non sempre sufficientemente precisa ed efficace !!! Al di fuori di queste chiacchiere mi piace molto la tua idea, cioccolato e te al bergamotto deve essere delizioso !!! Una sorta di te al cioccolato e latte !!! Bellissima !!! Buon fine settimana Manu

    RépondreSupprimer
  25. Meraviglia delle meraviglie, sono davvero eccellenti dada. Concordo con Sabrine, ha trovato le parole più adatte :)
    Quei vasetti sono invidiabili...!
    Buon fine settimana cara,

    wenny

    RépondreSupprimer
  26. Voilà un dessert bien gourmand.J'adore toutes les saveurs.
    Bisous.
    Caro

    RépondreSupprimer
  27. Petite crème légère et facile, sûrement délicieuse. Elles seront chez moi bientôt!

    RépondreSupprimer
  28. Cela tombe bien, je viens de faire le plein de chocolat au lait ! plutôt que de le croquer, il sera très bien avec tes petites crèmes. Chaque fois que je peux, je remplace la gélatine par de l'agar agar.

    RépondreSupprimer
  29. È una vita che non mi fermo a commentare le tue delizie, ma ti ho sempre seguita con la coda dell'occhio, sia qui che su FB. Le tue foto si fanno sempre più belle, le tue ricette sempre più ricercate. Brava, davvero.
    Questa composizione mi piace da morire per la sua delicatezza.
    Con l'agar agar però sono in guerra anche io.
    Baci
    Alex

    RépondreSupprimer
  30. anch'io non vado d'accordissimo con l'agar agar però per ignoranza... mi sa che una volta si capiscono le dosi deve essere più facile della gelatina.. e in più è vegetale!!
    mi piace questa tua idea. Questi tuoi vasetti poi sono meravigliosi.
    Buon w-e Dada :)
    a.

    RépondreSupprimer
  31. Deliziosa la cremina, mi piacerebbe assaggiarla. Non sono per niente pratica con agar-agar e non so nemmeno quando avrò coraggio di provare...
    UN bacione!

    RépondreSupprimer
  32. Toute la douceur et le moelleux d'un dessert onctueux et le cup cake pour nous combler...

    RépondreSupprimer
  33. On devine la légèreté et la douceur de ces belles crèmes bien tentantes.Et avec la grande variété de thés, on doit pouvoir trouver des saveurs inventives. Bonne journée.

    RépondreSupprimer
  34. Visto che mi ci devo avvicinare anch'io, ti copio.
    Ti mando un bacio grandissimooooo

    RépondreSupprimer
  35. Caspita, magari lo traducessero quel libro!
    Idea carinissima, magari ci provo con un fondentino leggero leggero al 50% :))

    RépondreSupprimer
  36. brava ad esserti lanciata con l'agar agar dada nn è una passeggiata pero la tua maestria ha creato delle delizie spettacolari!!!chissa se si puo sostituire con la colla di pesce...un bacione imma

    RépondreSupprimer
  37. Ummmmmm, io non ho provato mai l'agar agar, ma leggendo la rtua ricetta fantastica mi viene una voglia di mettermi in "pasticcio"! Concordo con Sabrine, sei l'unica!!
    Un bacione!

    RépondreSupprimer
  38. le Palais des thés... découvert à Bxl...j'adore!faut que j'essaie un jour le mélange thé chocolat. Pour l'agar agar j'ai du mal à me décider... Bon dimanche!

    RépondreSupprimer
  39. Ciao Dada, quando hai postato tempo fa il libro sul agar agar mi sono un po' informata e ho scoperto, tra altre cose, che e una polvere con la quale le giapponesi fanno la dieta, sembra abbia proprietà dimagranti di qualche tipo. L'ho comprato sperando di inventarmi qualche ricetta. Questa arriva perfetta a questo scopo, inoltre mi piace molto la combinazione di cioccolata ed earl grey... insomma bellissima ricetta:)
    A presto
    Patricia

    RépondreSupprimer
  40. davvero molto utile questo post. anch'io ho problemi di dosaggio, ma l'idea di poter usare questo ingrediente come sostituto di uova e panna, mi spingerà a provare ancora. E poi chapeau per l'abbinamento, pretenzioso, ma seducente.

    RépondreSupprimer
  41. Très originale et esthétique tes petites crèmes, et l'alliance du chocolat et du thé est étonnante

    RépondreSupprimer
  42. l'agar agar c'est magique, je fais souvent ce genre de petite créme c'est léger et savoureux. bise

    RépondreSupprimer
  43. @ Terry: non è facilissimo da dosare ma per alcune preparazioni è unico. Grazie per i complimenti. I vasetti li ho trovati in negozi di casalinghi.

    @ Vanessa: Et te spassages me font toujours plaisir. Tu ne trouve pas d'agar d'agar même dans les magasins bio? Sur le net tu en trouveras sûrement

    @ Enza: mi fai sempre morire, mi sa' che ti scombussolo allora ;-) Per il cioccolato ti tocchera' prepare duemila vasetti che qui è poco (comnque ci sono parecchie ricette nel blog con più cioccolato al latte ;-)
    Capisco i tuoi litigi sono anche miei. Usa assolutamente quello in polvere e se non hai il bilancino regolati con un cucchiaino da caffè (2g)
    Si' amazon.fr manda anche in Italia. Non invia libri in alcuni paesi mediorientali e in quelli che non hanno servizio postale ;-)

    @ Tiuscha: :-). Oui j'ai vu ;-)

    @ Onde99: eh si' penso potresti litigare. La gelatina è molto più facile da utilizzare ma impiega più tempo, rispetto all'agar-agar, a rapprendersi. Anch'io trovo che il cioccolato al latte è speciale e permette, come quello bianco, di mettere meno zucchero o anche per niente :-)

    @ Forchettina: grazie mille! E' vero è spesso troppo o troppo poco. Qui il tè da' non solo profumo ma anche sensazione di freschezza :-)

    @ Wennycara: grazie di cuore, sei troppo gentile! Buona settimana!

    @ Caro: merci!

    @ Diane: je suis contente qu'elles voyagent ;-)

    RépondreSupprimer
  44. @ La cuisine des trois soeurs: difficile de résister au "croquage". Cette version est sûrement plus légère

    @ Alex: grazie mille per il tuo passaggio, i tuoi complimenti che mi fanno arrossire... Capisco la guerra e a volte si vince. Un abbraccio

    @ Erborina: Grazie! si' bisogna capire le dosi. Anche se non mi piace in tutte le preparazioni (troppo sodo non elastico) in questa è unico. Il vantaggio è che si rapprende molto rapidamente. Per il vegetale, gli Chef che in genere sono fedeli alla gelatina per le sue mille virtù (tra cui il surgelamento e la reversibilità) usano anche la Pectina NH, dovrei provare. Buona settimana!

    @ Rossa di sera: grazie! E' facile :-)

    @ Senga: merci pour tes passages comme toujours :-)

    @ @nnick: tu as bien deviné, merci! Oui on peut varier les parfums et même le chocolat (noir par exemple). Dans ce cas, je trouve que la douceur du chocolat au lait avec la bergamote est un mariage heureux :-)

    @ Lydia: copia, copia e se vuoi consigli, non esitare :-) Bacione

    @ Azabel: grazie! Si' con un fondente leggero dovrebbe andare. Senno' puoi usare un fondente più forte con altri aromi :-)

    @ dolci a gogo!!: grazie sei carinissima come sempre. Per la colla di pesce, puoi provare (ovviamente in più grandi quantità) ma penso che in questo caso è l'agar agar che fà la differenza anche come consistenza

    @ Oxana: grazie mille!

    @ Lauresophie: moi aussi j'adore le Palais des Thés. Pour le mariage, je le trouve réussi, c'est frais et parfumé. l'agar-agar c'est pas évident mais tu peux essayer

    @ Patricia: grazie! Si' ha anche proprietà dimagranti perché ricco di fibre (e pare calmi la fame ma non bisogna abusarne perché dà effetti collaterali). Alcuni giapponesi lo mettono nel tè, ho provato ma se non è mischiato bene hai l'impressione di avere la sabbia in gola ;-) Buona settimana!

    @ Dodo': Grazie! Si', permette di evitare vari ingredienti e in questo senso trovo sia molto utile. Poi non è che mi piaccia dapperttutto, a volte la consistenza non è piacevole, qui invece è stupenda :-) Perché pretenzioso? Il tè è un aroma che va d'accordo con l'accogliente cioccolato, no? ;-)

    @ Griottes: merci beaucoup!

    @ annju: c'est vrai, pour certaines préparations il est unique. Comme tu dis, léger et savoureux :-)

    RépondreSupprimer
  45. ...Praticamente una gelatina al cioccolato. Che idea pazzesca!
    Amo molto quello al latte, e, ci credi?, anch'io avevo pensato di accostarlo con il tè! :) ...E avevo pensato proprio all'Earl Grey... Che roba.
    Ultimamente sto apprezzando parecchio il latte di soya, hau nsapore buonissimo, delicato e dolce. Di sicuro userei lui, in questo dolce ;)

    RépondreSupprimer
  46. @ Rosmarina: grazie! si' quasi ;-) In realtà rimane molto morbida tipo crema (non è da sformare). Hai visto che affinità? Anche a me piace il latte di soia (certo non è la stessa cosa) è una buona alternativa.

    RépondreSupprimer
  47. mi hai fatto venire un'insana idea...
    anche io ho ancora difficolta' a dosare bene l'agar agar (anche il mio e' in sottilissima polvere), ma voglio sperimentare ancora!
    e grazie per l'insana idea!
    ;-)

    RépondreSupprimer
  48. J'aime beaucoup l'idée d'infuser du thé !

    RépondreSupprimer
  49. Excellente petite recette, raffinée et qui a été très appréciée!.. Bien trouvé l'intitulé "chocolathée" bravo aussi pour la photo et l'élégante présentation toute en douceur avec cette couleur "rose thé" de la crème c'est magnifique, tout ce que j'aime!!!
    Bonne soirée!..
    Mamijo

    RépondreSupprimer
    Réponses
    1. Merci beaucoup...
      Bonne soirée également !

      Supprimer